Visura Catastale

Che cos’è una visura catastale?

La visura catastale è un documento o più correttamente un “certificato” che riporta i dati tecnici e fiscali di un terreno o di un’unità immobiliare intestati ad una determinata persona (fisica o giuridica).

Le visure catastali per terreni e fabbricati possono essere di tre tipologie:

  • Visura catastale per immobile tramite i dati catastali di immobile preciso. Questa ricerca permette di risalire al proprietario attuale dell’immobile in oggetto.
  • Visura catastale per soggetto: ci indica tramite il Codice Fiscale di un determinato soggetto di quali immobili è proprietario e relativi dati catastali.
  • Visura storica: ricerca in relazione ad un periodo storico determinato. Si va a indicare le diverse proprietà dell’immobile in oggetto.

Quanto costa il servizio?

Affitti Gestiti offre il servizio a partire da 12€ iva esclusa + 0,90€ come tributo statale, per visure storiche, per soggetto o per immobile.

12 iva esclusa + 0,90€ per contributo statale
registrazione contratti di locazione

Planimetria Catastale

Affitti Gestiti offre un nuovo servizio di planimetria catastale: disegno tecnico in scala 1:200, di un’unità immobiliare registrata presso il Catasto. Da tale documento è possibile desumere, in conformità alle regole catastali: contorni, suddivisione e destinazione dei locali interni, dati metrici e numerose altre informazioni dell’unita immobiliare.

Nella planimetria catastale sono indicati:

  • il piano dell’unità immobiliare
  • le altezze interne
  • gli eventuali confinanti
  • la destinazione dei locali quali bagno e altri ambienti accessori (ripostiglio, cucina etc..)

Quando viene richiesta una planimetria catastale?

Le planimetrie catastali sono richieste soprattutto prima della stipula di atti notarili, durante la fase dell’ acquisto di un immobile da parte degli acquirenti oppure dei venditori. Con le modifiche introdotte all’art. 19, comma 14, del decreto legge n. 78 del 2010 dalla legge di conversione n. 122 del 2010 è stato inoltre introdotto l’obbligo di presentare la planimetria catastale aggiornata allo stato di fatto dell’immobile oggetto della vendita.

La planimetria catastale non ha scadenza, se non il momento in cui viene presentata presso l’ Agenzia del Territorio (il cosiddetto catasto) una versione aggiornata che va a sostituire la precedente.

Nella planimetria catastale è riportata una data di riferimento in cui è stata depositata presso l’Agenzia del Territorio.

Spesso le agenzie immobiliari chiedono al venditore la copia della planimetria dell’immobile, con questo metodo si può capire se l’immobile ha subito modifiche o meno rispetto all’originale. Infatti può accadere che nel corso degli anni siano state apportate modifiche come, ad esempio, la costruzione di una veranda sul balcone.

Le modifiche di un immobile, specialmente se significative, devono essere autorizzate dagli uffici tecnici del Comune e poi registrate presso l’Agenzia del territorio, poiché possono comportare modifiche alla rendita dell’immobile e quindi variazioni dell’aliquota IMU.

Anche gli istituti bancari richiedono le planimetrie catastali da presentare e depositare al fine di ottenere mutui bancari o prestiti che comportano ipoteche sugli immobili.

Quanto costa il servizio?

Affitti Gestiti offre il servizio a partire da 17€ iva esclusa Cad.

17iva esclusa
registrazione contratti di locazione

CONTATTO DIRETTO:
Tel. 02 3657 1680
Chiedi liberamente informazioni

La tua email*

Il tuo numero di telefono*

Il tuo messaggio*

Gradirei ricevere informazioni gratuite tramite newsletter

512, 2016

Compravendite Immobiliari: confronto I° e II° Trimestre 2016

dicembre 5th, 2016|0 Comments

Secondo quanto indicato dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare, organo dell’Agenzia delle Entrate che cura la rilevazione e l’elaborazione delle informazioni di carattere tecnico-economico relative ai valori immobiliari, al mercato degli affitti e ai tassi di rendita […]

610, 2016

Contratti di Locazione di Immobili ad Uso Diverso dall’Abitazione

ottobre 6th, 2016|0 Comments

I Contratti di Locazione di immobili, utilizzati ad uso diverso dall’abitazione, sono oggetto della particolare disciplina contenuta negli articoli 27 e successivi della L. n.392 del 27 luglio 1978.

Si tratta dei contratti aventi ad oggetto […]

2209, 2016

Contratto di Locazione: Cos’è e quali tipologie esistono?

settembre 22nd, 2016|0 Comments

Il Contratto di Locazione è un accordo con cui un soggetto, detto Locatore, conferisce ad un altro soggetto, detto Conduttore, il diritto di occupare un immobile, per una durata convenuta, dietro un corrispettivo stabilito, come […]